Oltre 60 atleti alla regata cantonale della "Ceresio": i giovani in bella evidenza

GANDRIA – Oltre una sessantina di giovani e giovanissimi hanno dato vita, mercoledì mattina ,1° maggio, alla ormai tradizionale regata a loro riservata, promossa dalla "Ceresio" con il patrocinio della Federremiera ticinese. Particolarmente soddisfatto il suo presidente, avv. Michael Becker. "Posso dire che il movimento remiero ticinese gode di buona salute. Le società stanno lavorando molto bene e il frutto del loro lavoro lo si può costatare questa mattina. Mi sembra che anche la collaborazione fra i club, compresa la neo costituita Scuola di canottaggio di Caslano che, piano piano, si sta affacciando alla competizione. Certamente molto resta ancora da fare – conclude il presidente cantonale – ma la strada imboccata sembra proprio quella giusta".

Si è gareggiato nel 2 e 4 di coppia sulla distanza di 700 metri che dal Sasso di Gandria porta alla sede della società organizzatrice. Si sono viste gare particolarmente interessanti, alcune molto combattute. Accanto ad alcuni atleti già affermati come i fratelli Fabian e Aurelio Comandini della "Ceresio", Eric Rezzonico e Carlo Cappellini (Lugano) che già hanno avuto modo di mettersi in bella evidenza lo scorso fine settimana sul Lauerzersee, si sono visti alcuni ragazzini già in possesso di una buona tecnica di base come la 14enne Laura Baietti della Scuola di Caslano che, presto, farà il suo debutto in una competizione a livello nazionale.

La Coppa per società è stata vinta dalla "Ceresio" che ha totalizzato 62 punti). Alle sue spalle troviamo il Club Canottieri Lugano (52), la Scuola di Caslano (50) e l'Audax Paradiso (27).

Americo Bottani

Risultati completi