RISULTATI

Festa a Caslano: assegnati i campionati ticinesi juniori 2017

Gli atleti ticinesi sono pronti per la nuova stagione agonistica

Di Americo Bottani

CASLANO – Il Ticino remiero può guardare con fiducia alla prossima stagione agonistica che debutterà a fine mese sul Lauerzersee.

La conferma, semmai ve n’era ancora bisogno, si è avuta sabato in occasione dei campionati ticinesi riservati alle categorie juniori: U15, U17 e U19, avvalorati dalla presenza di un centinaio di atleti in rappresentanza dei cinque sodalizi nostrani: Lugano, Locarno, Ceresio, SCCM e Audax Paradiso, ottimamente organizzati dalla Scuola canottaggio Caslano Malcantone.

Si è gareggiato sulla distanza di 1000 metri con partenza dal confine statale di Ponte Tresa e arrivo davanti la sede della società organizzatrice.

Abbiamo assistito a gare di grande livello, molto combattute. Si sono visti all’opera campioncini già affermati ad altri alle prime armi sulla scena agonistica, quindi un’ottima palestra per poi affrontare più importanti cimenti a livello nazionale. Indovinata la scelta del percorso, molto protetto dalle insidie meteorologiche: Il pensiero a una possibile riesumazione della mai dimenticata regata internazionale di Caslano, ahimé “affossata” forse troppo precipitosamente nel 2003 dopo un trentennio di alterne fortune.

A Caslano si può dire che non ci sono state sorprese con l’unica eccezione nel singolo U17 maschile. In effetti, la lotta in famiglia (Ceresio) si è risolta a favore di Luis Schulte che ha prevalso sul favorito della vigilia. I due atleti si sono imposti nella prova di doppio e nel 4, armo completato da Matteo Veronese e Davide Ghirlanda.

Nel singolo U19, assente Olivia Negrinotti, impegnata in un “collegiale” federale a Sarnen, il successo è arriso a Nimue Orlandini. Alle sue spalle troviamo due atlete del Lugano, nell’ordine, Chiara cantoni e Kawtar Stify.

In campo maschile il titolo è andato a Lorenzo Colombo (Lugano). Medaglia d’argento per il compagno di società, Andrea Zocchi e “bronzo” per il ceresiano Tomasz Legierski. Nel 4 di coppia U19 il titolo è andato al Lugano (Ammirati, Braido, Colombo, Induni).

Il podio è completato dalla seconda formazione luganese (Zocchi, Cammarota, Pagnamenta, Hering) e dal Locarno (Nessi, Balestra, Petrosilli, Martinoni). Negli U15 da sottolineare il successo di Giorgia Pagnamenta (Lugano. La stessa atleta si è ripetuta nel doppio in compagnia di Emma Patuzzo.

Così gli altri titolo assegnati: Ragazzi U15: singolo: Isaia Mossi (Locarno), 4 di coppia (Scuola canottaggio Caslano Malcantone (SCCM) Pasquali, Pellegrini, Riesen, Bertino); doppio: Martino Soldati, Sven Riesen (SCCM); U17 ragazze: singolo: Siria Rivera (SCCM); doppio: Fatimah Fernadez e Taina Krattiger (Lugano); 4 di coppia: Lugano (T. Krattiger, I. Krattiger, Jaumin, Fernadez).